Un sito di oltre 450 pagine che descrive tutta l'Isola e che pur non vendendo niente riceve da 600 a oltre 1400 visitatori ogni giorno

La mia SardegnaLa bandiera della Sardegna

Home page Guest book Siti amici SOSTIENICI Mappa del sito


Pagina precedenteIndice precedenteVisita del sito istituzionale del comunePagina successiva

La costiera di Sinnai che comprende dalla frazione Solanas fino al promontorio di Capo Boi


In questa tappa del nostro viaggio, visiteremo la Costiera di Sinnai che comprende dalla frazione Solanas fino al promontorio di Capo Boi il quale separa il territorio di Sinnai da quello di Villasimius.

La costiera di Sinnai

Il territorio Comunale di Sinai si estende verso sud est fino a raggiungere il mare, e la costiera di Sinnai vanta, tra le sue bellezze, la frazione Solanas, meta di turisti da tutto il mondo, per il mare cristallino e per la sabbia bianchissima. Il complesso turistico di Torre delle Stelle si trova a cavallo tra la costiera di Maracalagonis e quella di Sinnai, ed infatti, proseguendo, dalla costiera di Marcalagonis, entriamo all'interno del tratto di costiera appartenente al comune di Sinnai.

Sul retro della Spiaggia di Genn 'e Mari si trova l'Area attrezzata per sport nautici

All'interno dell'abitato di Torre delle Stelle, frazione del comune di Maracalagonis, prendendo dalla SP17 verso destra la via Polluce, poi, dopo seicento metri, prendendo a sinistra la via Sagittario, che seguiamo verso la costa, evitando la deviazione per il centro dell'abitato, e scendendo per poco più di un chilometro fino a trovare, poco prima di raggiungere l'arenile, la deviazione sulla sinistra nella via del Porto, che pur essendo sul retro della Spiaggia di Genn 'e Mari, si trova in territorio di Sinnai. La via del Porto porta all'Area attrezzata per sport nautici, un impianto inserito nel complesso del Club Nautico di Torre delle Stelle, di proprietà del condominio di Torre delle Stelle. All'interno di quest'area si possono praticare come discipline il canottaggio, la motonautica sportiva, la pesca sportiva ed attività subacquee.

Sinnai-Area attrezzata per sport nautici: ingresso Sinnai-Area attrezzata per sport nautici: interno

La frazione Solanas

Sinnai-Solanas: veduta dell'abitatoIl comune di Sinnai comprende anche una zona separata da quella nella quale si trova l'abitato Comunale, si tratta dell'isola amministrativa di Solanas, situata sulla costa, ad est rispetto alla costiera di Maracalagonis e ad ovest rispetto a quella di Villasimius. Da Torre delle Stelle, percorsi circa quattro chilometri, all'altezza del chilometro 23.4 della SP17, troviamo il cartello indicatore che segnala l'ingresso nella Frazione Solanas (altezza metri 26, distanza 33.6 chilometri, circa 121 abitanti), la frazione del comune di Sinnai che prende il nome dal fiume omonimo che la attraversa, il rio Solanas. La prima menzione di Solanas si trova in una carta nella quale il giudice di Cagliari Guglielmo I Salusio IV, noto anche come Guglielmo di Massa, decide in favore di Raimondo, priore di San Saturno di Cagliari, una controversia tra i monaci e gli abitanti di Mara per l'uso dei salti di Siruxi appartenenti alla Villa di Magia Raimondo, e nella quale compare tra i testimoni anche un tale Comita de Solanas.

La Croce di Solanas

Sinnai-Solanas: la croce di SolanasIniziamo la visita della frazione Solanas. Si tratta di una località balneare con un complesso turistico e residenziale che, nonostante lo sviluppo turistico, conserva l'aspetto di un paese, e che dista ben 34 chilometri dal comune di Sinnai, situata a circa 12 chilometri da quello di Villasimius. Appena passato il cartello segnaletico, lungo la SP17 troviamo un piccolo spiazzo alla destra della strada provinciale, che assume il nome di via delle Azalee. Qui si può lasciare la macchina per recarci a vedere, scendendo verso sud, a una cinquantina di metri di distanza, all'inizio della via Su Portu, la bella Croce di Solanas situata sulla sommità del colle al di sotto del quale si trova la bella Spiaggia di Solanas.

La Chiesa di San Giuseppe di Solanas

Sinnai-Resti della casa Cantoniera di SolanasProcedendo per circa seicento metri, proprio di fronte al cartello segnaletico che indica il chilometro 24 della SP17, alla sinistra della strada al Civico nomero 9 della la via delle Azalee, si affacciano i resti di quella che era la Casa Cantoniera di Solanas. L'immobile, che ha una consistenza di una diecina di vani ed è stato costruito negli anni cinquanta, nel 2020 è stato messo all'asta dalla Città Metropolitana di Cagliari, per essere rsitrutturato ed adibito ad altro utilizzo. Di fronte alla Casa Cantoniera, alla destra della via della Azalee, si apre la piazza San Giuseppe, sulla quale a una cinquantina di metri di distanza si affaccia la vecchia Chiesa di San Giuseppe Artigiano di Solanas, edificata nel 1930 in sostituzione dell'antica Chiesa di San Pietro, nella quale il servizio religioso officiato dal parroco di Villasimius si è celebrato dal 1947 al 1958, quando è stata aperta la colonia estiva dei Salesiani ed il servizio religioso è stato trasferito nella sua cappella, che è stata a sua volta sostituita nel 1986 dalla nuova Chiesa Parrocchiale della Madonna della Fiducia.

Sinnai-La Chiesa di San Giuseppe di Solanas Sinnai-La Chiesa di San Giuseppe di Solanas

La Chiesa di San Giuseppe è ormai abbandonata, ma, a fine 2011, la Giunta Comunale di Sinnai ha approvato il progetto per la realizzazione delle opere per il suo consolidamento e restauro. Si trattava di una iniziativa particolarmente attesa, dato che la Chiesa è ridotta in condizioni precarie.

La Chiesa Parrocchiale della Madonna della Fiducia di Solanas

Proseguendo in direzione nord est lungo la via delle Azalee, dopo duecentocinquanta metri incrociamo la via al Mare, la prendiamo verso destra e, dopo altri centocinquanta metri, vediamo, alla sinistra della strada, l'ampio piazzale Solanas. Su questo piazzale si affaccia la Chiesa Parrocchiale dedicata alla Madonna della Fiducia che si trova nella frazione Solanas, ed è la terza Chiesa Parrocchiale di Sinnai, dopo la Chiesa di Santa Barbara Vergine e Martire e la Chiesa di Sant'Isidoro Agricoltore, che si trovano all'interno dell'abitato di Sinnai. La Chiesa della Madonna della Fiducia è stata costruita nel 1986, realizzata a forma di ventaglio, posta su più piani e caratterizzata dal prevalere di linee curve o spezzate. Chiusa da un cancello, la facciata ha una caratteristica forma semicircolare, e la struttura della Chiesa presenta, sui due lati, delle piccole vetrate di forma rettangolare disposte su due serie da quattro per parte.

Sinnai-La Chiesa Parrocchiale della Madonna della Fiducia di Solanas Sinnai-Chiesa Parrocchiale della Madonna della Fiducia di Solanas: veduta del campanile

Il campanile a pianta quadrata si innalza nella parte posteriore dell'edificio, ed un'ampia croce latina marmorea decora gran parte del suo fianco principale, sovrastata da un'ampia apertura posta in corrispondenza della cella campanaria. La struttura interna dell'edificio sacro si presenta semplice ed essenziale.

Sinnai-Chiesa Parrocchiale della Madonna della Fiducia di Solanas: interno verso il presbiterio Sinnai-Chiesa Parrocchiale della Madonna della Fiducia di Solanas: il presbiterio Sinnai-Chiesa Parrocchiale della Madonna della Fiducia di Solanas: interno

Ogni anno a Solanas, presso questa Chiesa Parrocchiale e nel centro abitato, l'ultima domenica di luglio si celebra la Festa patronale della Madonna della Salute, con le cerimonie religiose e diverse manifestazioni civili.

Il Campo da Calcetto di Solanas

Proseguendo lungo la via del Mare per alcune decine di metri, si incrociano verso sinistra la via delle Viole, e verso destra la via Su Portu. All'incrocio, prendiamo verso sinistra le via delle Viole e, percorso un centinaio di metri, si vede alla sinistra della strada il cancello di ingresso del Campo da Calcetto di Solanas, con fondo in materiali sintetici vari, senza tribune per gli spettatori, nel quale è possibile praticare come disciplina il calcio a cinque.

Sinnai-Campo di calcetto di Solanas: ingresso Sinnai-Campo di calcetto di Solanas: il campo da gioco

L'Istituto dei Salesiani che ospita la Casa per ferie San Domenico Savio

Sinnai-L'Istituto dei Salesiani che ospita la Casa per ferie San Domenico SavioAll'incrocio prendiamo verso destra la via Su Portu, che conduce verso la Spiaggia di Solanas. Percorsi meno di quattrocento metri, troviamo alla sinistra della strada al civico numero 69, l'ingresso dell'Istituto dei Salesiani di Solanas. Il desiderio e l'urgenza di avere i Salesiani in Sardegna, in particolare a Cagliari, risale al 1879, quando gli arcivescovi della città, monsignor Balma e poi monsignor Berchialla, hanno Chiesto con insistenza a don Bosco la fondazione dell'Opera salesiana nel capoluogo sardo, presentandogli il problema della gioventù abbandonata. L'Istituto ospita la Casa per ferie San Domenico Savio, un ambiente sereno dove trascorrere una vacanza in compagnia dei propri cari. Una casa per esperienze di tipo educativo, formativo, sportivo, culturale e sociale, a pochi metri dal mare, che offre sistemazione in trenta comode semplici camere singole, triple o quadruple, con bagno interno e aria condizionata.

Gli impianti sportivi dell'Istituto dei Salesiani

Nel complesso dell'Istituto dei Salesiani, sono presenti i loro Impianti Sportivi, che comprendono un Campo da Calcetto, senza tribune per gli spettatori, con fondo in erba sintetica, senza tribune per gli spattatori, nel quale è possibile praticare come disciplina in calcio a cinque; ed un Campo polivalente, con fondo in materiali sintetici vari, anch'esso senza tribune per gli spettatori, nel quale è possibile praticare come discipline la pallacanstro e la pallavolo.

Sinnai-Impianti sportivi dei Salesiani: ingresso Sinnai-Impianti sportivi dei Salesiani: il campo da Calcetto Sinnai-Impianti sportivi dei Salesiani: il campo polivalente

La Spiaggia di Solanas

Dalla via delle Azalee, dopo duecentocinquanta metri avevamo incrociato la via al Mare, la avevamo presa verso destra e, dopo altri centocinquanta metri, avevamo visto, alla sinistra della strada, l'ampio piazzale Solanas sul quale si affaccia la Chiesa Parrocchiale dedicata alla Madonna della Fiducia. Proseguendo lungo la via del Mare, dopo cinquecento metri arriviamo a una rotonda dove prendiamo la seconda uscita, per rimanere sulla via del Mare, che, in duecento metri, ci porta al grande parcheggio di Solanas, che si trova nella zona verso est, quella sul lato più bello, caratterizzato da una curiosa duna appoggiata alla scoscesa parete posta alla base del Capo Boi.

Sinnai-La Spiaggia di SolanasDal parcheggio raggiungiamo la Spiaggia di Solanas, una spiaggia lunga circa un chilometro, con una conformazione ad arco, che si sviluppa in una ampia insenatura a ridosso del centro abitato. Delimitata alle due estremità da promontori rocciosi ricchi di macchia mediterranea, quello che la chiude ad est è il promontorio di Capo Boi, dominato dall'omonima torre secentesca di origine spagnola. La Spiaggia di Solanas è costituita da un arenile di grandi dimensioni, costituito da sabbia bianco dorata fine, con qua e là qualche canneto, che si affaccia su un mare con l'acqua azzurra cristallina e profonda, dal fondale sabbioso e ricco di pesci. Affollata ma non eccessivamente in alta stagione, ha la disponibilità di bar, alberghi, ristoranti, negozi e servizi vari.

Sinnai-La Spiaggia di Solanas Sinnai-La Spiaggia di Solanas

Sulla spiaggia è possibile noleggiare barche e gommoni, affittare ombrelloni, lettini e pattini, frequente durante i mesi estivi la programmazione di corsi per sub e numerose attività per bambini.

Il ristorante Da Barbara

Dalla frazione Solanas prendiamo, in direzione nord ovest, la via delle Azalee, che all'uscita dall'abitato ci porta sulla SP17. Prima di uscire dall'abitato, alla destra della via delle Azalee si trova l'importante ristorante Da Barbara.

Sinnai-Il ristorante Da BarbaraSinnai-Il ristorante Da BarbaraAll'uscita da Solanas lungo la via delle Azalee, prima di raggiungere la frazione Cuili Murvoni, alla destra della strada al civico numero 20 della via delle Azalee, si trova l'importante ristorante Da Barbara, un locale specializzato nella cucina di pesce e frutti di mare in un ambiente familiare. In questo ristorante tutto ruota intorno a tre elementi, in primo luogo la freschezza del pesce, testimoniata dall'espositore dove ci si ferma a scegliere, poi la griglia a legna, ed infine la passione per la ristorazione di un'intera famiglia ad essa dedicata. Il ristorante, per il quale è consigliata la prenotazione la sera, è però chiuso durante la stagione invernale.

Da Solanas un poco all'interno si raggiunge la frazione Cuili Murvoni

Dalla frazione Solanas prendiamo, in direzione nord ovest, la via delle Azalee, che ci porta sulla SP17. Dopo seicento metri, questa strada provinciale sbocca sulla SP20, la prendiamo verso sinistra dove assume il nome di via Santa Barbara, che è la Strada di penetrazione di Santa Barbara. Percorso un chilometro e seicento metri, raggiungiamo la Frazione Cuili Murvoni (altezza metri 39, distanza 38.1 chilometri, circa 15 abitanti), una frazione di Sinnai che si trova vicino alla località Solanas, all'interno, a poco più di tre chilometri dal centro dell'abitato di Solanas.

Il promontorio di Capo Boi che separa il territorio di Sinnai da quello di Villasimius

Sinnai-Veduta del Capo BoiRiprendiamo la SP17, ossia la strada panoramica lungo la costa, dalla Croce di Solanas, ed arriviamo, dopo tre chilometri ed ottocento metri, in corrispondenza di una stretta curva verso sinistra, e vedere alla destra della strada un ampio spiazzo, sul quale è possibile parcheggiare. Da qui partono i sentieri che conducono sulla sommità del Promontorio di Capo Boi che si trova a poco più di otto chilometri da Villasimius, ed è sormontato dalla omonima torre, che appartiene, però ancora al territorio di Sinnai. Sotto il promontorio di Capo Boi si trova una baia caratterizzata da una costa molto frastagliata, con piccole cale, spiaggette e piccole scogliere. Il capo rappresenta il limite occidentale dell'area marina protetta di Capo Carbonara, nonché il confine litoraneo tra Campidano e Sarrabus.

La Torre di Capo Boi

Sinnai-La Torre di Capo BoiLa Torre di Capo Boi è situata in posizione dominante, sulla cima dell'omonimo promontorio, ad una altezza di circa 119 metri sul mare, e domina I'orizzonte dal litorale di Cagliari a quello di Villasimius. Per raggiungerla, lasciata l'auto lungo la stradina sterrata che aggira la collinetta, vanno percorsi circa 15 minuti a piedi. La torre è stata edificata in epoca spagnola, probabilmente nel 1591, con funzioni di avvistamento e difesa, e fa parte di quel sistema torri costiore volute dagli aragonesi nel sedicesimo secolo, per proteggore Ia costa meridionale sarda dalle invasioni saracene. Questo sistema difensivo era amministrato dalla Reale Amministrazione delle Torri, che ne gestiva Ie costruzioni, Ie manutenzioni e anche I'arruolamento delle guardie. Realizzata con una una struttura in granito o malta, è caratterizzata da una slanciata forma tronco conica, ed è dotata di volta a cupola. L'entrata era in alto, Ie guardie infatti entravano con una scala, che una volta all'interno veniva ritirata.

La prosecuzione della visita della costiera del Campidano di Cagliari

Per proseguire la visita della costiera del Campidano di Cagliari, è possibile recarci in una prossima tappa del nostro viaggio, nella quale visiteremo dapprima il paese chiamato Villasimius con la sua costiera, una delle località turistiche più famose della Sardegna apprezzata soprattutto per i colori e la profondità del bellissimo mare e per la bellezza dei suoi oltre Trentacinque chilometri di spiagge.

La prossima tappa del nostro viaggio

Con questa tappa, abbiamo concluso la visita della città Metropolitana di Cagliari. Nella prossima tappa del nostro viaggio, inizeremo la visita della parte orientale della Provincia del Sud Sardegna.


Pagina precedenteIndice precedenteSostieniciPagina successiva

Tutte le foto e riprese sono state effettuate a scopo amatoriale per uso personale senza fini di lucro. Alle nostre foto se ne aggiungono altre inviateci da amici ed alcune tratte da Internet. Alcune informazioni sulle descrizioni dei comuni sono tratte da italiapedia.it, informazioni sui siti archeologici da tharros.info e molte foto da donnanuragica.com, descrizoni e foto di Chiese da Chiesedisardegna.weebly.com, foto di impianti sportivi da sardegnasport.it, altre da siti differenti. È consentito scaricare testi, foto e riprese dell'autore per uso privato senza eliminare i riferimenti. Libri e filmati sono riprodotti per farli conoscere ma non è consentita la riproduzione delle foto di terzi, dei libri, dei filmati e di altro materiale non realizzato dall'autore. È vietato qualsiasi utilizzo commerciale del materiale in assenza di apposita autorizzazione.

  

© Claudio de Tisi 2002-2023 - Codice Fiscale DTSCLD44M23F132W