Uno dei siti più visitati per conoscere la Sardegna con fino a oltre 850 visitatori in un giorno

La mia SardegnaBandiera della Sardegna

Home page Guest book Siti amici Sostienici Scrivici Acquisto traghetti Mappa del sito

Pagina precedenteIndice precedenteVisita del sito istituzionale della Provincia

Pagina successiva

Parte della provincia del Sud Sardegna con le coste sud orientali e con 55 dei suoi 107 comuni


Provincia del Sud SardegnaStemma della ProvinciaLa Provincia del Sud Sardegna comprende il territorio meridionale dell'Isola escluso quello dei comuni appartenenti alla città metropolitana di Cagliari, ed ha una superficie di 6.530 chilometri quadrati, con sommate la ex provincia del Medio Campidano e la ex provincia di Carbonia Iglesias, oltre al comune di Genoni che precedentemente apparteneva alla provincia di Oristano ed al comune di Seui che precedentemente apparteneva alla provincia dell'Ogliastra, e tolti i comuni della provincia di Cagliari che sono entrati a far parte dell'omonima città metropolitana. Comprende 107 comuni per una popolazione complessiva al 31 maggio 2016 di 357.071 abitanti, con una densità di popolazione di 54,68 abitanti per chilometro quadrato. La provincia del Sud Sardegna è stata istituita il 4 febbraio 2016, il che la rende la provincia più giovane d'Italia, ed oggi confina con la provincia di Oristano a nord ovest, la provincia di Nuoro a nord est, e la città metropolitana di Cagliari a sud. Capoluogo provvisorio della provincia è la città di Carbonia, che è il comune più popoloso del suo territorio, e l'amministrazione della provincia ha attualmente la sua sede nel palazzo situato al civico numero 39 di via Giuseppe Mazzini a Carbonia.

La parte orientale della provincia del Sud Sardegna con le sue coste e l'entroterra

Alla provincia del Sud Sardegna appartengono territori di diverse regioni storiche della Sardegna. A sud si trova il Campidano di Cagliari, più a nord rispetto ad esso la Parteòlla, ancora più a nord la Trexenta e la Barbagia di Seulo. Ad est rispetto alla Parteòlla si trova il Gerrei, quindi ancora più ad est il Sarrabus e la Quirra.

Le coste della parte orientale della provincia del Sud Sardegna

Da Chia a Pula si incontrano insediamenti turistici che nascondono del tutto la costa. Oltre la lunga spiaggia del Poetto si incontra un tratto di costa sabbiosa caratterizzato di nuovo da troppi insediamenti turistici, fino ad arrivare a cala Regina e quindi a Capo Carbonara con le splendide spiagge di Villasimius. Si inizia, quindi, a risalire la costa orientale. Passata la Costa Rei e Capo Ferrato si incontra la foce del Flumendosa con i suoi stagni.

L'entroterra della parte orientale della provincia del Sud Sardegna

Il Campidano di Cagliari comprende ampi tratti di zone coltivate fino agli stagni di Cagliari che costituiscono con i loro 5000 ettari una delle zone umide più importanti d'Europa. Lo Stagno di Molentargius è la prima località in Italia nella quale il Fenicottero rosa, divenuto stanziale per la protezione della zona e l'abbondanza nelle sue acque salate del piccolo crostaceo di cui si nutre, alcuni anni fa ha cominciato a figliare. Il grande porto e l'Aeroporto di Cagliari permettono di raggiungere le località della Sardegna centro meridionale. Fanno parte del territorio Provinciale il Lago Medio del Flumendosa ed il Lago di Mulargia. Nel territorio della provincia si trovano diversi siti archeologici tra i quali il più conosciuto è il complesso nuragico su Nuraxi di Barumini, riconosciuto nel 1997 dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità. Nella provincia di trovano anche diversi altri siti archeologici, tra i quali a Fluminimaggiore il tempio punico di Antas ed i siti fenicio punici di Monte Sirai a Carbonia e quello di Sant'Antioco con il Tophet fenicio, il principale della Sardegna ed uno dei più importanti al mondo. Nel territorio della provincia di trovano, inoltre, gli scavi archeologici della città romana di Nora, e si trovano anche a Serri il santuario nuragico di Santa Vittoria, e ad Orrolì il nuraghe Arrubiu.

Scegli la località da visitare nella provincia di Cagliari

 

Carta geografica della provincia di CagliariVillaspeciosaDecimoputzuVillasorSan Sperate - Monastir - Nuraminis - SamatzaiUssana - Donorì - Dolianova - Serdiana - SoleminisPimentelBarraliSenorbìSant'Andrea FriusSan BasilioOrtacesusGuasilaGuamaggioreSelegasSuelliSiurgus DonigalaGesicoMandasSerriEscolcaGergeiIsiliNurallaoNuragusGenoniVillanova TuloEsterziliSadaliSeuiSeuloNurriOrroliEscalaplanoGoniBallaoSiliusArmungiaSan Nicolò GerreiVillasaltoBurceiVillasimiusCastiadasMuraveraSan VitoVillaputzu

Tutte le tappe del nostro viaggio nella parte orientale della provincia del Sud Sardegna

freccia1Proseguiamo la visita della zona interna del Campidano di Cagliari.

freccia2Villaspeciosa con la chiesa di San Platano e gli importanti siti archeologici con l'area di San Cromazio

freccia2Decimoputzu con l'Ipogeo di Sant'Iroxi ed i resti della Cultura di Bonnanaro e con i suoi siti archeologici

freccia2Villasor con la visita del suo centro e dei dintorni dove vedremo i resti del complesso nuragico su Sonadori

freccia2Da San Sperate a Monastir, Nuraminis e Samatzai

freccia1La visita del Parteòlla.

freccia2Da Ussana a Donorì, Dolianova, Serdiana e Soleminis

freccia1La visita della Trexenta.

freccia2Pimentel con la necropoli preistoriche di Corongiu e quella di Pranu Efis o di s'Acqua Salida

freccia2Barrali visita dell'abitato con la chiesa di Santa Lucia e dei dintorni nei quali si trova il monte Uda

freccia2Senorbì con la necropoli di Monte Luna e l'insediamento punico di Santu Teru

freccia2Sant'Andrea Frius con la chiesa parrocchiale dedicata a Sant'Andrea apostolo

freccia2San Basilio con all'interno dell'abitato la chiesa di San Basilio Magno ed i resti delle Terme romane

freccia2Ortacesus con nei dintorni la fontana di Sa Mitza de Orrù e la necropoli di Sa Mitza de Siddi

freccia2Guasila con la parrocchiale della Beata vergine Assunta e la chiesa campestre della Madonna d'Itria

freccia2Guamaggiore con la caratteristica sagra popolare chiamata Is carrus a monti

freccia2Selegas con i resti del villaggio nuragico di Turriga

freccia2Suelli con la cattedrale di San Pietro ed il nuraghe Piscu

freccia2Siurgus Donigala con la processione dei ceri e nel cui territorio si trova parte del lago del Mulargia

freccia2Gesico una delle dodici città delle lumache con la chiesa di Sant'Amatore

freccia2Mandas il paese del ducato e del trenino verde con il complesso nuragico di su Angiu

freccia1La visita del Sarcidano.

freccia2Serri con il santuario federale di Santa Vittoria nel quale sono stati rinvenuti i famosi bronzetti di Serri

freccia2Escolca con il nuraghe Mogorus ancora da scavare e con il villaggio abbandonato di San Simone

freccia2Gergei con la bella chiesa di San Vito martire e nei dintorni Santa Greca e San Salvatore

freccia2Isili già capoluogo di provincia con il museo del Rame con il nuraghe is Paras e quelli nella valle di Brabaciera

freccia2Nurallao ed i dintorni con la tomba di giganti di Aiodda una delle più grandi del Mediterraneo

freccia2Nuragus con nei dintorni i nuraghi Santu Millanu e Valenza e con il pozzo sacro di Coni

freccia2Genoni sulle falde settentrionali dell'altopiano della giara dove si effettua la marchiatura dei cavallini selvatici

freccia2Villanova Tulo, la città di Benvenuto Lodina, con i suoi dintorni dove si trova il Lago Medio del Flumendosa

freccia2Nurri, grosso borgo agricolo e pastorale, che vediamo con le sue Chiese campestri ed i siti archeologici

freccia2Orroli ed i dintorni con il nuraghe Arrubiu, uno dei quattro complessi nuragici più importanti dell'Isola

freccia1Deviamo verso nord per visitare la Barbagia di Seulo.

freccia2Esterzili dove è nato Fernando Pilia e nei dintorni il tempio a megaron domu de Orgia

freccia2Sadali con la cascata all'interno dell'abitato e nei dintorni le grotte di is Janas

freccia2Seui dove è nato Filiberto Farci con la foresta di Montarbu ed il monumento naturale sa Perda 'e Liana

freccia2Seulo che ha dato il nome alla Barbagia Inferiore e nei dintorni la gola su Stampu 'e su Turrunu

freccia1La visita del Gerrei.

freccia2Escalaplano con il complesso archeologico di is Clamoris e la necropoli di Fossada

freccia2Goni ed il parco archeologico di Pranu Mutteddu con le sepolture megalitiche e circa 60 menhir

freccia2Ballao con i resti della miniera di Corti Rosas e del tempio a pozzo di Funtana Coberta

freccia2Armungia il paese che ha dato i natali ad Emilio Lussu

freccia2Villasalto con i resti della miniera di Su Suergiu ed il cui territorio arriva fino al monte Genis

freccia2San Nicolò Gerrei con le sculture in ricordo di Salvatore Corrias e di Salvatore Naitza

freccia2Silius con i resti del castello di Sassai e la miniera di fluorite di Muscadroxiu

freccia1Concludiamo la visita del Campidano di Cagliari.

freccia2Burcei con il suo centro ed i suoi dintorni dove vediamo la foresta demaniale del Riu Brabaisu

freccia2Villasimius famosa per gli incredibili colori del suo mare e la bellezza delle sue ampie spiagge

freccia1La visita del Sarrabus.

freccia2Castiadas con la sua costiera che ci porta verso la Costa Rei e con il grande nuraghe di s'Omu e s'Orcu

freccia2Muravera e la sua costiera dove si trova la Costa Rei con le sue famose spiagge

freccia2San Vito con la frazione San Priamo ed i dintorni dove si trova il nuraghe Asoru

freccia2Villaputzu con la sua costiera dove si trova la parte a mare del Poligono Interforze del salto di Quirra

La prossima tappa del nostro viaggio

Nella prima tappa del nostro viaggio nella provincia del Sud Sardegna, proseguiremo la visita del Campidano di Cagliari e ci recheremo a Villaspeciosa dove visiteremo l'abitato ed i suoi dintroni con La chiesa di San Platano ed i suoi importanti siti archeologici con l'area archeologica di San Cromazio.


Pagina precedenteIndice precedenteSardegna HolidayPagina successiva

Tutte le foto e riprese sono state effettuate a scopo amatoriale per uso personale senza fini di lucro. Alle nostre foto se ne aggiungono altre inviateci da amici ed alcune tratte da Internet. Alcune informazioni sulle descrizioni dei comuni sono tratte da italiapedia.it, informazioni sui siti archeologici da tharros.info, descrizoni e foto di Chiese da chiesedisardegna.weebly.com e chiesecampestri.it, foto di impianti sportivi da sardegnasport.it, altre da siti differenti. È consentito scaricare testi, foto e riprese dell'autore per uso privato senza eliminare i riferimenti. Libri e filmati sono riprodotti per farli conoscere ma non è consentita la riproduzione delle foto di terzi, dei libri, dei filmati e di altro materiale non realizzato dall'autore. È vietato qualsiasi utilizzo commerciale del materiale in assenza di apposita autorizzazione.

© Claudio de Tisi 2002-2020 - Codice Fiscale DTSCLD44M23F132W